Follow us
Facebook Linkedin Instagram YouTube

Vantaggi dell’impianto fotovoltaico per capannoni industriali

É ancora vantaggioso installare un impianto fotovoltaico a servizio della propria attività nel 2020?

Da alcuni anni ormai sono finiti gli incentivi statali a favore degli impianti fotovoltaici previsti dai 5 decreti denominati “Conto Energia” e durati dal 2005 al 2013 e molte cose sono cambiate: costi, tecnologia, benefici ed incentivi.

Analizziamo quindi la convenienza di un impianto fotovoltaico per usi industriali alla luce (scusate il gioco di parole) dell’ attuale costo di un impianto fotovoltaico, dell’energia elettrica, degli incentivi e degli sgravi fiscali a disposizione.

perchè è vantaggioso installare un impianto fotovoltaico?

fotovoltaico investimento basso rischio

Il fotovoltaico è un investimento economico con basso rischio e buon rendimento

L’energia prodotta da un impianto fotovoltaico permette alle aziende con elevati consumi di ridurre anche del 90% i costi sostenuti per la fornitura di energia elettrica

L’energia eventualmente prodotta in eccesso può essere immessa nella rete elettrica nazionale e valorizzata economicamente

Un Impianto Fotovoltaico aumenta il valore dell’immobile

Gli impianti fotovoltaici hanno durata nel tempo fino a 25/30 anni ed i costi di manutenzione sono molto contenuti

L’impianto fotovoltaico produce energia elettrica in modo silenzioso, ha un basso impatto visivo e rende profittevoli parti di edificio inutilizzate

ANDAMENTO DEL MERCATO DEL FOTOVOLTAICO e DEL COSTO DELL'ENERGIA ELETTRICA

ANDAMENTO DEL MERCATO DEL FOTOVOLTAICO

Gli incentivi erogati grazie al decreto ora non più in vigore, denominato “CONTO ENERGIA” hanno permesso un importante sviluppo del settore del fotovoltaico in Italia, consentendo una graduale diminuzione del costo al KW installato.

Basta pensare che se nel 2008, mediamente, un impianto fotovoltaico della potenza di 20 KW veniva venduto alla cifra di circa 120.000 € i.e.   oggi lo stesso impianto, con tecnologie attuali, viene venduto a circa 24.000 € i.e.

Questa fortissima diminuzione del prezzo di installazione degli impianto fotovoltaici è stata permessa da:

  • un costante calo del prezzo delle celle fotovoltaiche e degli Inverter presumibilmente avvenuto per l’aumento dei volumi di vendita  e conseguente economia di scala;
  • per la maggiore efficienza dei moduli che hanno pressoché raddoppiato la loro potenza. Pensiamo infatti che se nel 2008 erano necessari circa 120 pannelli solari per realizzare un impianto fotovoltaico da 20 Kw ora ne servono circa la metà con conseguente risparmio di manodopera, strutture e cavi.

ANDAMENTO DEL COSTO DELL’ENERGIA ELETTRICA:

É molto probabile, analizzando anche gli scenari internazionali, che il costo per KWh dell’energia elettrica continuerà ad aumentare nel medio e lungo periodo. La realizzazione di un impianto fotovoltaico ci mette al riparo dagli aumenti dell’energia elettrica permettendoci di avere  un costo dell’energia costante e garantito fino al pareggio del investimento (4/7 anni) e gratuito successivamente e fino alla fine vita dell’impianto (25/30 anni)

convenienza impianto fotovoltaico per usi industriali

Ad oggi due sono i meccanismi alternativi di incentivazione previsti dalla normativa italiana a favore degli impianti fotovoltaici:

SCAMBIO SUL POSTO (SSP):

Lo Scambio sul Posto è il meccanismo che permette di immettere in rete l’energia elettrica prodotta da un impianto solare fotovoltaico ma non immediatamente consumata per poterla prelevare in un momento diverso. L’energia elettrica immessa in rete e successivamente prelevata viene rimborsata ad un prezzo di mercato particolarmente vantaggioso. Lo Scambio sul Posto è particolarmente indicato per le aziende che intendono produrre energia elettrica per soddisfare i propri consumi e penalizza produzioni eccedenti il proprio fabbisogno.

ANALISI COSTI/BENEFICI IMPIANTO FOTOVOLTAICO CON SCAMBIO SUL POSTO

  • RISPARMIO IN BOLLETTA: 0,17/0,22 € per ogni Kwh prodotto ed autoconsumato*
  • RIMBORSO ENERGIA ELETTRICA SCAMBIATA CON LA RETE: 0,10/0,12 € per ogni Kwh prodotto, immesso in rete e consumato successivamente
  • SUPERAMMORTAMENTO: pari al 130% del capitale investito

DECRETO FER1:

Il DECRETO FER1, pubblicato in Gazzetta Ufficiale in data 04 luglio 2019, prevede invece un incentivo economico legato alla produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile e premia la quota di energia elettrica prodotta e non consumata. Il DECRETO FER1 inoltre prevede un incentivo aggiuntivo sulla totalità dell’energia elettrica prodotta da fonte rinnovabile nel caso l’installazione dell’impianto fotovoltaico sia avvenuta contestualmente alla rimozione delle coperture in Eternit. Il DECRETO FER1 è  indicato per le aziende che intendono produrre energia fotovoltaica al fine di investimento economico.

ANALISI COSTI/BENEFICI IMPIANTO FOTOVOLTAICO INCENTIVO DECRETO FER1:

  • RISPARMIO IN BOLLETTA: 0,17/0,22 € per ogni Kwh prodotto ed autoconsumato*
  • INCENTIVO PER L’ENERGIA ELETTRICA IMMESSA IN RETE: 0,07/0,10 € PER OGNI Kwh prodotto ed immesso in rete
  • PREMIO AMIANTO: € 0,012 per ogni Kwh prodotto dall’impianto fotovoltaico
  • PREMIO AUTOCONSUMO: € 0,01 PER OGNI Kwh prodotto se autoconsumo superiore al 40%
  • SUPERAMMORTAMENTO: pari al 130% del capitale investito