rifacimento tetti e coperture industriali

Indice del contenuto

RIFACIMENTO TETTI PER CAPANNONI INDUSTRIALI

Tetto360 è specializzata in lavori di rifacimento tetti per capannoni industriali aventi struttura sia in cemento armato prefabbricato (c.a.p.) che in ferro ed in legno. Operiamo in tutto il centro-nord Italia, sia con le nostri sedi di Alba, Milano e Torino (Grugliasco). L’alta professionalità della Direzione Tecnica e dei nostri specialisti ci hanno resi un punto di riferimento continuo e costante per le aziende del territorio.

QUANDO RIFARE IL TETTO DI UN CAPANNONE INDUSTRIALE

Prevenire è meglio che curare, soprattutto quando si tratta della sicurezza dei tetti per capannoni industriali i cui danni potrebbero comportare costi ingenti per le aziende. Le coperture edili sono componenti indispensabili a rendere agibili i locali e, col tempo, possono subire decadimento a causa dell’esposizione continua agli agenti esterni. Tetto360 esegue lavori di rifacimento di tetti per capannoni industriali, garantendo la totale tenuta idraulica dell’impianto a qualsiasi condizione atmosferica.

TIPOLOGIE DI COPERTURE PER CAPANNONI INDUSTRIALI

Eseguiamo coperture per tetti di capannoni industriali delle seguenti tipologie, sia su nuovo che su ristrutturazioni:

  • Coperture tetti in lamiera grecata (Vedi la Posa e i Materiali ) su cemento, ferro e legno;
  • Coperture tetti in pannelli coibentati (Vedi la Posa e i Materiali ) su cemento, ferro e legno;
  • Coperture tetti coibentati in opera con doppia lamiera e isolante interposto su ferro e legno;
  • Coperture tetti piani in guaina bituminosa (Vedi la Posa e i Materiali ) su solai in cemento, ferro e legno;
  • Coperture tetti piani in manto sintetico (Vedi la Posa e i Materiali ) su solai in cemento, ferro e legno

 Realizziamo inoltre:

TIPOLOGIE TETTI CAPANNONI INDUSTRIALI

Tetti curvi

Spesso i tetti curvi sono utilizzati per centri e gallerie commerciali ma anche per capannoni industriali e agricoli. Le coperture per tetti curvi sono arcuate: hanno la forma di una volta e il piano di falda non rettilineo.

Su di essi è possibile installare sia coperture continue (guaina bituminosa, manto sintetico, lamiere a giunto drenante) che discontinue (lamiere grecate e pannelli coibentati)

Tetti planari orizzontali (Tetti Piani)

Le coperture per tetti planari orizzontali (tetti piani) hanno una pendenza minima (minore del 5%) sufficiente per lo smaltimento dell’acqua. Tetto360 realizza coperture planari per tetti piani facendo molta cura alla stratigrafia dei materiali impiegati, per evitare la formazione di condensa tra gli interstizi del tetto e la conseguente formazione di macchie e muffe che renderebbero vano il lavoro di ristrutturazione del tetto.

Su di essi è possibile installare solo coperture continue (guaina bituminosa, manto sintetico, lamiere a giunto drenante).

Tetti planari inclinati (Tetti a Falde)

Le coperture per tetti planari inclinati o Tetti a Falde sono caratterizzate da più facce inclinate, dette anche spioventi. Le coperture di tetti a falde sono quelle che offrono la ampia scelta di materiali in quanto sono idonee per qualsiasi materiale da copertura.

Su di essi è possibile installare sia coperture continue (guaina bituminosa, manto sintetico, lamiere a giunto drenante) che discontinue (lamiere grecate, pannelli coibentati e tegole).

COPERTURE SPECIALI

SISTEMA BACACIER

Il Sistema Bacacier, tipicamente utilizzato oltralpe, ha trovato larga diffusione negli ultimi anni per la realizzazione di coperture di grandi dimensioni soprattutto nel settore logistico. Il sistema Bacacier consente buone prestazioni termiche, velocità di montaggio, leggerezza e basso costo dovuto ad un minor impiego di c.a.p.

La stratigrafia tipica del Bacacier prevede, dal basso verso l’alto:

  • Struttura portante in travi di ferro o c.a.p.
  • Lamiera grecata da solaio
  • Barriera al vapore
  • Isolante in lana ad alta densità (per conferire pedonabilità ed isolamento alla copertura)
  • Manto impermeabile in guaina bituminosa o (più spesso) telo sintetico di PVC o TPO
Stratigrafia Pacchetto Bacacier
Sistema Bacacier

TEGOLO ALARE

Altro sistema costruttivo molto in voga è quello che prevede l’impiego di tegoli detti “Alari” per la loro forma ad ala, per la realizzazione di strutture di copertura in c.a.p. Questa tipologia di struttura consente infatti di avere campate libere di lunghezza fino a 26 m. Esso inoltre si presta molto favorevolmente all’inserimento di lucernari e aperture di ventilazione sul tetto.

La stratigrafia di copertura prevede :

Tegolo alare:

  • Isolante (se richiesto isolamento termico)
  • Barriera al vapore (per tetti caldi)
  • Strato separatore in TNT (a seconda dell’elemento impermeabile)
  • Manto impermeabile in Guaina Bituminosa o telo sintetico in PVC o TPO

Luci tra travi alari:

  • Lamiera grecata di controsoffitto
  • Isolante
  • Lamiera grecata curva in copertura

oppure:

  • Pannello coibentato curvo

oppure:

  • Policarbonato alveolare grecato curvo (per la realizzazione di punti luce)
Stratigrafia copertura su tegolo alare
Copertura tegolo alare

RIFACIMENTI TETTI: SOLUZIONI PER TIPOLOGIA D'USO

Tetto360 realizza lavori di rifacimento tetti per tutti gli edifici e gli stabilimenti industriali, qualsiasi sia la loro destinazione d’uso: Capannoni ad uso Produttivo, Capannoni ad uso magazzino e logistica, capannoni ad uso commerciale, capannoni per uso settore terziario.

Per ogni tipologia di tetto per capannoni industriali esiste una copertura capace di garantire le migliori prestazioni in termini di isolamento termico, resistenza agli agenti atmosferici e riduzione della dispersione termica.

Coperture per capannoni industriali

Ci occupiamo di tetti e coperture per capannoni industriali nel rispetto degli adempimenti sul risparmio energetico. Offriamo soluzioni per tutti i tipi di tetto: capannoni a falde, capannoni centinati, capannoni shed, capannoni a tegolo alare, capannone ad intradosso piano, capannoni con tegoli doppia T (TT).

Coperture per capannoni di grande dimensione per magazzini e logistiche

Realizziamo anche coperture per magazzini o coperture per logistiche di grandi dimensioni tipicamente coperte con il “Sistema Bacacier” o “ Pacchetto Bacacier” per coperture piane costituito da lamiera grecata da solaio, isolante in lana di roccia e manto impermeabilizzante sintetico.

SMALTIMENTO AMIANTO CAPANNONI INDUSTRIALI

La Bonifica di una copertura in lastre di amianto comporta il coinvolgimento di una ditta specializzata ed autorizzata a livello nazionale ovvero iscritta presso l’Albo Nazionale Gestori Rifiuti. Ad essa saranno affidate le incombenze relative alla richiesta dei permessi (Piano di Lavoro da presentare all’ASL competente per territorio), l’individuazione di una procedura di lavoro sicura per chi deve eseguire l’attività di bonifica e per chi occupa l’edificio, la messa in sicurezza del acntiere contro i rischi di infortuni e contaminazione, la bonifica vera e propria e la responsabilità di smaltire i rifiuti prodotti presso un centro autorizzato utilizzando trasportatori autorizzati (sempre dall’Albo Nazionale Gestori Rifiuti).

Smaltimento amianto capannoni industriali in cemento

Lo smaltimento Amianto da coperture industriali o commerciali (capannoni) aventi struttura portante della copertura in cemento è solitamente più semplice ed economico. La soletta in cemento infatti metta già al sicuro da due rischi importanti:
  • Rischio di caduta verso l’interno della copertura per sfondamento delle lastre in amianto
  • Rischio di contaminazione dell’interno dell’edificio per caduta delle polveri
Quando non è presente la soletta in cemento ci si trova solitamente di fronte a:
 

Smaltimento amianto capannoni industriali in ferro

Lo smaltimento Amianto da coperture industriali o commerciali (capannoni) aventi struttura portante della copertura in ferro complica un pochino le cose ma è pur sempre fattibile. In questo caso i due rischi sopra citati ovvero quello di caduta degli operatori verso l’interno dell’edificio per sfondamento delle lastre e quello di contaminazione dell’intero dell’edificio per la caduta delle polveri saranno presenti. Di solito il primo viene evitato tramite installazione di reti anticaduta al di sotto della copertura ed il secondo abbinando le precedenti reti anticaduta a teli anti-polvere da smaltire alla fine dei lavori insieme ai rifiuti prodotti dalla bonifica. In ogni caso saremo nostra cura a proporre delle soluzioni tecniche che tengano conto delle esigenze di cantiere, di quelle lavorative e degli aspetti tecnici e strutturali al fine di portare a termine l’attività con il minor disagio possibile, senza rischi per la salute e nel rispetto della  normativa.
 

COSTO PER IL RIFACIMENTO DI TETTI INDUSTRIALI

Ogni tetto ha le sue peculiarità che dipendono dalla struttura utilizzata, dalla forma e la destinazione d’uso. Per questo, è molto difficile fornire quotazioni generiche sul costo di rifacimento tetti per capannoni industriali.

Un preventivo per il rifacimento del tetto deve tener conto, infatti, sempre dei seguenti parametri:

  • Pratiche burocratiche per richiesta autorizzazioni
  • Opere di Messa in Sicurezza del Cantiere
  • Opere di Rifacimento del Tetto
  • Isolamento della copertura
  • Servizi Accessori (come l’eventuale rimozione di Amianto)

Esempio di preventivo per il rifacimento di un tetto

Visto l’estremo numero di varianti in gioco per la definizione di un preventivo, vi invitiamo a contattarci per richiedere una consulenza specifica (offerta da Tetto360). Vi garantiamo una risposta rapida, entro 48h e senza alcun costo.

In linea generale, vi lasciamo comunque qualche esempio di preventivo per il rifacimento tetti, per farvi un’idea di quanto potrebbe costare rifare un tetto:

  • Rifacimento tetto capannone in cemento con smaltimento amianto Tra 20 e 60 €/mq
  • Rifacimento tetto capannone in ferro con smaltimento amianto Tra 30 e 100 €/mq
  • Rifacimento tetto piano in doppio strato di guaina bituminosa Tra 12 e 30 €/mq

Pratiche burocratiche per richiesta autorizzazioni:

Prima di iniziare i lavori di copertura dei tetti industriali è necessario comunicare l’intenzione di procedere alla ristrutturazione del tetto del capannone industriale presso l’Ufficio Tecnico del Comune di appartenenza.

Tale comunicazione può essere fatta tramite SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività), CIL (Comunicazione di Inizio Lavori) o ancora CILA (Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata).

La pratica da utilizzare va determinata secondo il regolamento comunale, la zona e la tipologia di opere. Per presentarla è necessario rivolgersi a un professionista abilitato che normalmente viene anche incaricato della figura indispensabile di Direttore dei Lavori. Tetto360 mette a disposizione questa figura professionale per seguire i lavori e assicurare un ottimo risultato.

Opere di messa in sicurezza del cantiere

Le opere di messa in sicurezza del cantiere comprendono:

  • Recinzioni a terra per delimitare l’area del cantiere e cartellonistica di pericolo e obbligo. Nel caso di cantieri che si trovano in luoghi non frequentati è sufficiente delimitare le aree a terra utilizzate per il deposito dei materiali, le baracche di cantiere e i WC chimici nonché il punto di accesso alla copertura (ponteggi o trabattelli o altri mezzi) affinché sia impedito l’accesso ai non addetti ai lavori.
  • Baracche di cantiere a uso spogliatoio e ufficio.
  • WC normalmente di tipo chimico a esclusivo uso degli addetti ai lavori.
  • Dispositivi per l’accesso in quota degli operai in sicurezza, come: Torri di salita, Trabattelli, Piattaforme di Lavoro Aereo. Non è consentito l’utilizzo di scale a pioli.
  • Opere provvisionali per ostacolare il rischio di caduta dall’alto, come ponteggi, guardacorpo, reti anticaduta e linee vita.

Opere di rifacimento del tetto

Parlando di rifacimento tetto per capannoni agricoli o industriali, la prima opera necessaria è sicuramente quella di demolizione della vecchia copertura e di allontanamento in discarica dei materiali di risulta.

Le opere di rifacimento tetto per capannoni industriali variano poi in funzione:

  • Della struttura portante di copertura (cemento, ferro, legno)
  • Della tipologia di edificio (abitativo, industriale, commerciale)
  • Della funzione del manto di copertura (solo impermeabilizzazione o anche isolamento termico ed acustico)
  • Del design architettonico

Isolamento termico del tetto

L’isolamento termico del tetto serve a ridurre la facilità con cui il calore e le onde sonore lo attraversano e si ottiene inserendo uno o più strati di materiali isolanti (fibra di carbonio, sughero, lana di roccia, polistirolo), che possono modificare il costo dei lavori.

Tetto360 esegue lavori per l’isolamento termico di tetti per capannoni industriali o agricoli, con l’obiettivo di garantire il massimo risparmio in termini di energia e impatto ambientale.

Servizi Accessori

I Servizi Accessori sono parte integrante e indispensabile nei lavori di riparazione dei tetti. In questa categoria sono compresi:

Rimozione Amianto

L’attività di rimozione Amianto può essere svolta unicamente da aziende iscritte all’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali nella categoria 10. Il prezzo per lo smaltimento dell’amianto può variare a seconda della difficoltà dell’intervento e della quantità da rimuovere.

Per avere un’idea dei costi, visitate la pagina Prezzo dello smaltimento dell’amianto o dell’eternit.

Il nostro obiettivo

Il nome “TETTO360” spiega, con semplicità e chiarezza, quale sia la nostra principale attività: il rifacimento tetti.

Farlo con semplicità e chiarezza è il nostro obiettivo.

Infatti, grazie alla sua spinta innovativa e di ricerca, Tetto360 offre soluzioni diverse ai suoi clienti unite a un servizio di elevata qualità e convenienza economica senza pari. Da molti anni è diventato un punto di riferimento costante per le aziende del territorio piemontese e italiano.

L'IDEA E LA FORZA DI TETTO360

Mettiamo a disposizione dei clienti la nostra esperienza nel settore.

Tetto360 è molto conveniente soprattutto per i grandi gruppi industriali che si trovano a dover appaltare i lavori di ristrutturazione del tetto di enormi edifici.

Tetto360 è il rifacimento tetti a 360°.

Infatti, l’azienda provvede a effettuare il computo del materiale e delle opere necessarie. Poi seleziona i produttori e i montatori più indicati sulla base della distanza, dei prodotti e delle specifiche abilità. In ultimo, verifica la quantità, i materiali e le opere con produttori e posatori e assiste alla firma dei contratti.

Tetto360 segue l’andamento dei lavori fino al compimento e assiste il cliente in ogni fase.

Ci occupiamo prevalentemente di:

Eseguiamo inoltre:

RICHIEDI UN PREVENTIVO
DOVE LAVORIAMO

Rifacimento tetti e coperture industriali nelle provincie di:

Piemonte: Torino, Cuneo, Asti, Verbano-Cusio-Ossola, Alessandria, Novara, Vercelli, Ivrea, Biella

Valle d’Aosta

Liguria: Imperia, Genova, La Spezia, Savona

Lombardia: Milano, Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Monza Brianza, Pavia, Sondrio, Varese

Veneto: Venezia, Belluno, Padova, Rovigo, Treviso, Verona, Vicenza

Friuli Venezia Giulia: Udine, Pordenone, Trieste, Gorizia

Trentino Alto Adige: Trento, Bolzano

Emilia Romagna: Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Ferrara, Ravenna, Forlì Cesena, Rimini

Toscana: Massa e Carrara, Lucca, Pistoia, Prato, Pisa, Firenze, Arezzo, Siena, Grosseto, Livorno

Torna su